Ci si comporta nello stesso modo con i figli?

Il recente studio promosso dal National Institute of Child Health and Human Development rileva che le madri non si comportano nello stesso modo con tutti i figli, malgrado non ci sia un figlio preferito.

ci si comporta nello stesso modo con i figli.jpg

Per valutare le cognizioni e le pratiche genitoriali socio-emozionali nelle madri e nei comportamenti socio-emozionali dei fratelli, i ricercatori hanno valutato il comportamento di 55 madri mentre interagivano con i loro primogeniti all’età di 20 mesi, attraverso filmati e test, per ripetere le stesse valutazioni, in media 3 anni dopo, con i secondogeniti alla medesima età. 

Dalle analisi è risultato che non vi sono cambiamenti nelle idee sulla genitorialità, nelle pratiche materne o nella qualità dell’interazione con i bambini, ma sono emerse differenze nei comportamenti: a cambiare, con i secondogeniti, sono il modo in cui ci si relaziona con loro e il tempo loro dedicato: per esempio, le madri che giocavano molto con i primi figli, giocavano di meno con i secondi.

Per i ricercatori non si tratta di favoritismi o di preferenze, ma semplicemente di minor tempo a disposizione e di maggiore esperienza. Con il primo figlio, la madre, per inesperienza e timori, tende a dedicare maggiori attenzioni e tempo al bambino, mentre è più “tranquilla” con il secondo, che quindi viene seguito con meno ansietà e apprensione. Inoltre, i secondi figli hanno il fratello come compagno di giochi, portando la madre a impegnarsi meno in giochi soltanto con loro.

Lo studio rivela che questo comportamento ha però delle conseguenze: i secondogeniti risultano essere più socievoli dei fratelli e molto più aperti all’interazione con gli altri, mentre i primogeniti sono più emotivamente disponibili verso le madri e i familiari in generale. La ricerca aggiunge un tassello allo studio delle dinamiche familiari e dello sviluppo socio-emozionale e ci ricorda di passare più tempo a giocare con i nostri figli, anche individualmente.