Stili di attaccamento nelle relazioni online

Ripercorrendo la grande lezione di Bowlby sugli stili di attaccamento, vediamo cosa succede quando, come nelle relazioni via web, la virtualità del contatto prende il posto del guardarsi negli occhi e del toccarsi.

stili di attaccamento relazioni online.jpg

Gli ultimi dati disponibili sull’utilizzo dei media digitali in Italia, raccolti da We Are Social in collaborazione con Hootsuite, presentano uno scenario molto interessante: il tempo medio passato da ogni italiano su Internet supera le 6 ore al giorno, di cui quasi 2 dedicate all’interazione sui social.

Per la prima volta nella storia, il numero di persone con cui ciascuno di noi comunica ogni giorno attraverso comunicazioni digitali è superiore a quelle con cui comunichiamo faccia a faccia. È un cambiamento epocale, che sta modificando significativamente le modalità di interazione sociale.

Questo è un tema che ho già discusso all’interno di questa rubrica. In particolare, in passato ho parlato di come la tecnologia abbia portato a un Amore 2.0 e a un’Educazione 2.0 che richiedono competenze e pratiche diverse dal passato. Ma, visto il tema di questo numero, voglio concentrarmi sugli effetti che la tecnologia sta producendo sulle nostre relazioni in generale.

Premium

Vuoi leggere la versione completa dell’articolo?

Accedi al sito se hai già un abbonamento alla rivista oppure personalizza il tuo piano e abbonati subito.

Accedi

Questo articolo è di Giuseppe Riva ed è presente nel numero 268 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto