Il Paradiso via Calcutta

Psicologia dei nuovi fenomeni pop

Tramite gli esempi dei cantanti Calcutta e Tommaso Paradiso vediamo quali sono le forme d’identificazione dei fan verso gli idoli delle sette note.

il paradiso via calcutta blog.jpg

Sono in tour, riempiono stadi, arene e i social. È il nuovo pop che avanza. Su Spotify solo i Thegiornalisti, la band di Paradiso, porta un po’ di tradizione cantautorale italiana nei top 50: per il resto è solo trap, rap, commerciale con sound latino o elettronico. Vediamo quali sono i 3 meccanismi psicologici alla base del successo di Calcutta e Paradiso

1. Ricerca di un modello di attaccamento adulto. Noi esseri umani amiamo: tale sentimento è dovuto a un meccanismo biologico tipico dei mammiferi, l’attaccamento. Mentre da piccoli il sistema di attaccamento ci fa stare vicino ai genitori per essere protetti e potenziati, da adulti tale sistema ci spinge a cercare un partner con cui creare una coppia, un’unione che permetterà di darsi reciprocamente piacere, supporto e crescita. 

Soprattutto per il pubblico femminile etero, Paradiso e Calcutta rappresentano modelli di partner interessanti e stimolanti, le loro vicende social, e soprattutto le loro canzoni, li dipingono come personaggi che fanno scattare il sistema di attaccamento (e quindi di attrazione) di tante girl, e non solo. 

Quali sono le caratteristiche che li rendono dei “mammiferi” così appetibili, tenendo presente la nostra cultura di riferimento? 

I due cantanti sono:

a. affascinanti e al contempo sensibili; 

b. speciali e al contempo normali; 

c. ironici e divertenti senza essere sarcastici e aggressivi. 

Tutte caratteristiche buone a far sentire attratta e sicura una donna nell’ambito di una coppia. Molte volte ho sentito dire alle ragazze, fuori e dentro il mio studio, «Tommaso Paradiso è il mio ideale di uomo». 

I due cantanti sono uomini determinati a seguire la loro strada e questo indica sicurezza in sé; nello stesso tempo mostrano i propri dubbi, le proprie stramberie, i propri difetti, e questo mostra invece l’anima più fragile, che attiva il meccanismo del prendersi cura. «Qui c’è bisogno di una donna, per rendere la casa felice» canta Tommy in Vieni a cambiarmi la vita

Premium

Vuoi leggere la versione completa dell’articolo?

Accedi al sito se hai già un abbonamento alla rivista oppure personalizza il tuo piano e abbonati subito.

Accedi

Questo articolo è di Romeo Lippi ed è presente nel numero 271 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto