Paola A. Sacchetti

LIBRI PER LA MENTE: "Gotico americano" e "No virgin no shame"

Quando una relazione fa star male, mina il benessere e costringe ad adattarsi ai bisogni dell’altro e a comportarsi in modo da non creare tensioni, ma intrappolando, si tratta di una relazione tossica. Non accade solo nei rapporti di coppia: ogni relazione, amicale, famigliare o professionale, può essere fonte di malessere e avvelenare la vita delle persone.

282 Gotico americano_No virgin_No shame.jpg

gotico.png GOTICO AMERICANO

In una Manhattan moderna e multietnica, le vite di Bruna, docente universitaria di scienze politiche, e Yunus, studente afroamericano, si incrociano e si annodano. Per Bruna, rassegnatasi a un matrimonio infelice, la relazione con Yunus è una sferzata di vita. Eppure, quel giovane con un’infanzia difficile forse non lo conosce davvero se si è lasciato convincere dalla propaganda dell’Isis a partire per l’Iraq a difendere Mosul. Ma Bruna non avrebbe potuto fermarlo, le loro vite si muovono in una ragnatela di relazioni disfunzionali così fitta da impedir loro di dare un corso diverso al proprio destino. È disfunzionale l’amicizia di Yunus con Mohammad, che per lui è tutto il suo mondo affettivo e che lo porta a decidere di seguirlo nella jihad solo per proteggerlo, dando una svolta radicale alla propria vita e rinunciando agli obiettivi e progetti fino ad allora seguiti. Non è sano il rapporto tra Bruna e il marito Tom, che si trascina per abitudine. Non lo è quello di Tom con la propria madre, che gli impedisce di essere marito e padre perché ancora alla ricerca del suo posto di figlio amato. Questi legami tossici contaminano anche la relazione tra Bruna e Yunus, portandoli a tacere entrambi parti importanti di sé.

Gotico americano - Arianna Farinelli, Bompiani, 288 pp., 18 €

 

no-virgi.png NO VIRGIN NO SHAME

Stacey frequenta l’ultimo anno di scuola superiore e si sta preparando per i test di ammissione al London College of Fashion. Ma tutta la sua vita è stravolta quando incontra Harry. Bello, affascinante, interessato a lei. Per Stacey, ingenua e inesperta, è come un sogno che si avvera, si sente subito in sintonia con lui. Ma Harry è un affabulatore e un manipolatore, la attira in una trappola in cui viene violentata. Quando riesce a chiedere aiuto a un centro specializzato, per Stacey inizia il lungo e difficile percorso per elaborare lo stupro e verso il processo. In quei giorni vacilla, cercando di convincersi che Harry non sia il mostro che l’ha ingannata solo per portarla nella “tana del lupo”, che sia una vittima anche lui, invischiato in un rapporto tossico di soggiogazione e controllo da cui non sa e non può liberarsi. Durante il processo la ragazza oscilla tra rabbia, dolore e speranza, si illude che Harry abbia capito di aver sbagliato e che, sciolto quel legame nocivo, avrebbe potuto essere la persona perbene che sicuramente è. Ma al verdetto capisce che nulla è cambiato, che l’unica ad esserlo è lei, che è il proprio mondo ad essere stato stravolto e messo in pausa. E decide, con coraggio, di smettere di farsi avvelenare la vita e di guardare di nuovo al futuro.

No Virgin No Shame - Anne Cassidy, Giunti, 384 pp., 14 €

Questo articolo è di Paola A. Sacchetti ed è presente nel numero 282 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui