Rompere la routine in amore

Come ritrovare il piacere 
di star bene insieme

Contro la ripetitività delle pratiche erotiche, la coppia può attingere a un ricco repertorio di fantasie, giochi, sfide controllate.

rompere-la-routine.jpg

Quando mi si chiede perché oggi le coppie sono sempre più in crisi e lo schema della relazione amorosa è oggetto di fratture, mutamenti e pericolosi conflitti, la risposta che provo a formulare si orienta verso un unico concetto: responsabilità.

I cambiamenti socio-culturali, la dimensione ancora poco bilanciata della parità tra i generi sessuali e l’egoismo spesso mascherato da bisogno di affetto e rinforzato dall’utilizzo smisurato delle nuove tecnologie portano la coppia a sviluppare nuove forme di routine, lontane e ancor più pericolose di quelle conosciute. Gli esseri umani hanno perso il vero significato dello star bene insieme, che non può essere rappresentato solamente dalla dimensione romantica della relazione, né tantomeno dall’accettazione passiva del ciclo evolutivo della coppia. La coppia, o meglio la nuova dimensione di “famiglia”, dev’essere reinventata, così da permettere una nuova visione più articolata e variegata del condividere amore e intimità. Alain De Botton nel 2016 ha pubblicato un romanzo che descriveva un modo nuovo di reinventare la coppia, dove i partner dovevano imparare a loro spese a passare da un amore semplicemente romantico a uno più razionale. Al riguardo, la creatività e il gioco possono permettere ai partner di imparare nuovamente ad amarsi.

In coppia per sbaglio

L’incontro tra due “individui” – anche se oggi l’importanza della dimensione poliamorosa permette di affermare una nuova realtà relazionale anche tra “più” persone – può avvenire in modo del tutto casuale. È in questa dimensione della casualità che si delinea una serie d’importanti percezioni tra i partner, che trasformano la curiosità in interesse, la parola in accoglienza e il contatto in piacere. Una casualità che può far attivare processi neurobiologici necessari alla chimica dell’amore. (CONTINUA...)

Premium

Vuoi leggere la versione completa dell’articolo?

Accedi al sito se hai già un abbonamento alla rivista oppure personalizza il tuo piano e abbonati subito.

Accedi

Questo articolo è di Fabrizio Quattrini ed è presente nel numero 274 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto