Perché i fratelli sono così diversi?

Anche la famiglia ha una sua evoluzione nel tempo. Questo, insieme ad altri fattori, spiega perché i fratelli, pur avendo lo stesso sangue e vivendo i primi anni sotto lo stesso tetto, possono essere molto differenti.

perché i fratelli sono cosi diversi.jpg

Negli ultimi decenni, in tutto il mondo occidentale, ma in particolar modo in Italia, il numero delle famiglie con più figli si è progressivamente ridotto e i figli unici sono diventati sempre più numerosi. Oggi è quindi poco frequente che un bambino abbia più di un fratello; anche il numero delle famiglie con due figli sta diminuendo e nel 2015 nel nostro Paese oltre la metà delle coppie con figli minorenni ne aveva uno solo.

Questo andamento demografico può spiegare il progressivo allontanamento degli psicologi dello sviluppo dallo studio dei fratelli. Eppure, l’argomento continua a rivestire un grande interesse, sia nella vita quotidiana dei bambini che non sono figli unici sia in quella di chi è ormai adulto ma è cresciuto con fratelli e sorelle. 

Tra le molte domande, una si impone su tutte: perché i fratelli sono nella maggior parte dei casi, se non sempre, così profondamente diversi, al punto da assomigliare uno ad Abele e l’altro a Caino, prototipi della diversità, oltre che della conflittualità, tra fratelli? Questa domanda sottende l’implicita convinzione che fratelli e sorelle dovrebbero essere, al contrario, sempre simili, dal momento che vivono e crescono nella stessa famiglia e con gli stessi genitori.

Questo convincimento è un esempio delle semplificazioni cui ricorriamo nella vita quotidiana per spiegare il comportamento delle persone: semplificazioni che ci rassicurano, perché ci esonerano dal compito faticoso di trovare sempre nuove modalità di comportamento, ma che ci espongono a errori, dato che la realtà sociale non si lascia ingabbiare in esse. 

Freemium

Vuoi proseguire la lettura?

Accedi per leggere l’articolo completo. Altrimenti crea un account sul nostro sito e scopri tutti i vantaggi riservati agli utenti registrati.

Accedi

Contenuti esclusivi per registrati:

Perché i fratelli sono così diversi?

Questo articolo è di Silvia Bonino ed è presente nel numero 269 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto