Luca Mazzucchelli intervista Adam Alter

Esperto di nuove tecnologie e delle implicazioni psicologiche nel loro utilizzo – a cominciare dalle forme di dipendenza –, Adam Alter dà alcuni consigli ai genitori dei nativi digitali.

Maschera_Intervista_274.jpg

Nel tuo interessante libro Irresistibile. Come dire no alla schiavitù della tecnologia racconti che il rapporto con le dipendenze è cambiato nel corso della storia dell’uomo e che oggi si è approdati alle dipendenze di tipo tecnologico. Quali sono gli elementi che differenziano le dipendenze più classiche, come quelle da sostanze, dalle dipendenze di ultima generazione?

Le dipendenze tradizionali riguardavano sostanze che interagivano direttamente con il corpo e il cervello – come droghe, tabacco, alcol –,
invece molte dipendenze moderne sono relative a comportamenti privi di sostanze, come il gioco d’azzardo e altre attività legate a uno schermo. Anche se queste dipendenze non coinvolgono sostanze, fondamentalmente ci influenzano allo stesso modo: placano i bisogni psicologici attraverso un’azione che apporta piacere nel breve periodo, ma un cocktail di effetti negativi a lungo termine.

Una posizione sostenuta da diversi esperti di tecnologie è che il problema non sia tanto nella tecnologia, ma nell’utilizzo che se ne fa. Quanto ti senti d’accordo con questa posizione?

Completamente. La tecnologia non è intrinsecamente positiva o negativa. Puoi usare le tecnologie per rendere le persone più felici e più sane, oppure per diminuire il benessere. Il punto è che tanti degli usi più redditizi della tecnologia sono dannosi per i consumatori.(CONTINUA...)

Premium

Vuoi leggere la versione completa dell’articolo?

Accedi al sito se hai già un abbonamento alla rivista oppure personalizza il tuo piano e abbonati subito.

Accedi

Contenuti esclusivi per abbonati alla rivista:

Luca Mazzucchelli intervista Adam Alter

Questo articolo è di Luca Mazzucchelli ed è presente nel numero 273 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto