I primi giorni di un nuovo lavoro

I primi giorni di un nuovo lavoro sono molto importanti. Il primo passo per ambientarsi è cercare di mostrarsi come una persona gradevole ed efficace.

i primi giorni di un nuovo lavoro.jpg

L'abbiamo fatto migliaia di volte, talvolta con buoni, talaltra con cattivi risultati. Immaginiamoci dunque di inserirci in un nuovo ambiente di lavoro, la prima questione a cui dobbiamo rispondere è indubbiamente: come dovrò comportarmi? In altri termini, affrontare qualcosa di nuovo è innanzitutto un problema di adeguatezza, di adozione del comportamento più adatto, di fare la cosa giusta.

Come farò a rispondere a questa domanda? Andrò a cercare delle informazioni utili. In parte tali informazioni saranno già possedute, appartengono alle esperienze passate, alle conoscenze acquisite direttamente o indirettamente e ai giudizi formulati al riguardo. Nel caso in cui la novità concerna il lavoro, quelle saranno probabilmente legate a precedenti esperienze lavorative, mie o di altri in rapporto con me, familiari, amici, conoscenti.

In parte le conoscenze che andrò a considerare saranno legate a ciò che posso conoscere dell’ambiente in cui mi vado a inserire, o meglio a ciò che già conosco (o penso di conoscere) e a ciò che posso conoscere ora. Nel caso del lavoro, l’ambiente sarà sia fisico che sociale, sarà fatto di luoghi, arredi, dispsizioni, persone, ma anche di ruoli, stili, gerarchie ecc.

In ogni caso, si tratta di una grandissima quantità di informazioni che dovrò elaborare efficacemente e in modo efficiente, al fine di individuare e attuare i comportamenti migliori, quelli cioè in grado di permettermi di inserirmi nel modo migliore. Ricordiamo Mark Twain: «Il segreto per farsi strada è di iniziare».(...)

Questo testo è tratto dall'articolo di Stefano Gheno
presente nel numero 265 della rivista.
Clicca qui per leggerlo tutto