Hit musicali: le ragioni del successo sono nel cervello

Molti sono gli aspetti che giocano un ruolo nell’influenzare i nostri gusti in fatto di musica e, tra questi, spiccano certamente fattori di origine emotiva e culturale. In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Frontiers in Human Neuroscience, un gruppo di ricercatori della Georgetown University ha voluto valutare l’impatto di un altro ordine di fattori, ossia quelli legati alla struttura armonica dei pezzi musicali.

hit musicali.jpg

Per farlo ha analizzato gli accordi di 545 pezzi e li ha correlati con il posizionamento in classifiche musicali. È stato scoperto che le canzoni più popolari tendono a includere accordi relativamente rari, cioè in grado di generare nella persona una «sorpresa armonica». La sorpresa armonica può essere definita come quel momento in cui la musica devia significativamente dalle aspettative dell’ascoltatore.

Questo cambiamento nell’armonia andrebbe ad attivare il circuito di ricompensa cerebrale, dal momento che le informazioni nuove sono catalogate dal cervello come informazioni potenzialmente di valore, generando una positiva emozione di soddisfazione. Tuttavia, la sorpresa armonica non sarebbe l’unico fattore rilevante nel decretare il successo di una canzone: l’altro elemento sarebbe dato dalla presenza di accordi comuni e prevedibili.

Il cervello, infatti, ama la sorpresa solo fino a un certo punto, poiché troppi eventi inattesi possono portare a un fallimento nella possibilità di previsione. Dunque, il rilascio della tensione e il ritorno ad accordi comuni (con una bassa sorpresa armonica) acquisterebbero un ruolo altrettanto importante per i centri di ricompensa cerebrali. Insomma, un mix di accordi nuovi e di armonie prevedibili andrebbe a ricalcare una preferenza radicata nel nostro cervello, spiegando le ragioni della popolarità di certi pezzi musicali.

Gli stessi ricercatori sono ora impegnati in una serie di esperimenti simili sui dipinti: l’intento è quello di costruire una teoria generale che aiuti a chiarire in che modo il cervello esperisce e identifica la bellezza nelle arti.

 
S. A. MILES, D. S. ROSEN, N. M. GRZYWACZ (2017), «A statistical analysis of the relationship between harmonic surprise and preference in popular music», Frontiers in Human Neuroscience, 11, 263, doi: 10.3389/fnhum.2017.00263

Questo articolo è di Elettra Pezzica ed è presente nel numero 265 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto