Cominciamo col superare la fallacia del talento

Molti studi evidenziano che la grinta, cioè la miscela di passione e determinazione, spesso ottiene più risultati del talento naturale
e della predisposizione innata. L’importante è riuscire a fare il primo passo dosando le forze perché l’intrapresa non fallisca.

comiciamo-col-superare-la-fallacia-del-talento.jpg

Tutti sappiamo che ogni viaggio inizia dal primo passo, ma, nonostante questo, non tutti siamo così a bravi a compierlo. I motivi sono tanti e quello di cui ci occuperemo oggi l’ho battezzato la “fallacia del talento”. Tu ti ritieni bravo oppure no nell’iniziare qualcosa? Nel fare il primo passo? C’è chi magari riesce a fare qualche piccola passeggiata, a mettere in fila alcune cose e poi abbandona al primo ostacolo, e c’è chi, al contrario, si sente talmente schiacciato dalla lunghezza del percorso da non iniziarlo mai.

Sono due modi diversi di percepire lo “sforzo necessario” per intraprendere una qualsiasi impresa: il primo sottovaluta la quantità di energie e di impegno necessaria, per cui non appena si trova davanti a un ostacolo molla, mentre il secondo, al contrario, immagina che la fatica sarà tale da non provarci nemmeno.

In questa rubrica dedicata al Self-help scientifico ci occuperemo di chi non riesce a fare il primo passo, di chi guardando il lungo viaggio si scoraggia ancor prima di pensare da che parte cominciare. (...)

Questo articolo è di Gennaro Romagnoli ed è presente nel numero 265 della rivista. Consulta la pagina dedicata alla rivista per trovare gli altri articoli presenti in questo numero. Clicca qui per leggerlo tutto