Atleti con carriere eccezionali: 3 esempi di resilienza

Il Prof. Pietro Trabucchi ci racconta 3 esempi di atleti che, nonostante gravi infortuni, non si sono arresi e sono riusciti a perseverare e continuare a raggiungere risultati eccezionali in campo sportivo.

02_Intervista Trabucchi.png

"Molti anni fa ho cominciato a fare ricerche sui fattori che assicurano una carriera longeva all’atleta. Molti pensano che siano fattori di tipo fisico ma in realtà conta molto anche la reazione agli infortuni. Ci sono atleti che per infortuni modesti mettono fine alla propria carriera. E ci sono atleti che, di fronte a infortuni catastrofici, vanno avanti. Questo aspetto mentale dell’atleta, il suo mindset, determina la sua carriera. 

Un esempio di reazione a grandi infortuni è Juri Chechi. Dopo aver avuto una grande carriera olimpica ha avuto un infortunio tale che lo stesso Comitato Olimpico, che ha tutti gli interessi a mantenere in carriera un atleta, aveva cominciato a dirgli: “Preparati al ritiro”. E lui invece, nonostante il parere degli ortopedici, dei tecnici, ha voluto andare avanti a tutti i costi ed è riuscito a vincere un’altra medaglia."

Pietro Trabucchi

www.pietrotrabucchi.it

Premium

Vuoi leggere la versione completa dell’articolo?

Accedi al sito se hai già un abbonamento alla rivista oppure personalizza il tuo piano e abbonati subito.

Accedi

Contenuti esclusivi per abbonati alla rivista:

Atleti con carriere eccezionali: 3 esempi di resilienza